Visitare ed osservare una Ferrara mai vista prima, in punta di piedi. Entrare e giocare con le prospettive, con le angolazioni, per scoprire quei dettagli che ancora possono stupire, che fanno sussultare. Ferrara si apre al nostro sguardo.

Per celebrare l’inaugurazione del nuovo Chiostro di San Paolo, l’associazione Riaperture, in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte, l’arch. Andrea Forlani e l’Assessorato alla Cultura, Monumenti Storici e Civiltà Ferrarese del Comune di Ferrara, presenta Sulla Soglia – Visioni in chiaroscuro di Ferrara.

Dal 31 ottobre all’8 dicembre 2019, Riaperture vi invita a varcare le soglie di un luogo in perpetua metamorfosi che risorge dalla polvere del suo passato. Il Chiostro di San Paolo, interessato da un recentissimo restauro, si fa oggi soggetto e cornice di nuove storie, in dialogo con le visioni della città che sfilano tra i suoi archi. Sulla Soglia accompagna il Chiostro verso un nuovo percorso, esaltandone l’eleganza candida e la storia secolare, restituendolo allo sguardo di ogni spettatore curioso, tessendo nuove trame nell’intimo dei suoi visitatori.
Sulla Soglia illumina le sfumature della Ferrara più intima, dall’interno delle sue mura agli esterni dei suoi giardini, dei suoi balconi, delle sue vie, dei suoi cieli. È un viaggio tra le stanze del quotidiano, tra dettagli dai sapori antichi e spazi quasi dimenticati.
Riaperture per l’occasione, esce dal suo ruolo e diventa collettivo fotografico, con un lavoro site-specific: la mostra espone la personalissima ricerca e i lavori dei componenti di Riaperture, il cui studio si articola sul doppio filone della visione interna ed esterna, del punto di vista oggettivo e soggettivo, dell’impatto e della sensazione intima. Le stanze private diventano camere oscure, sipari che si aprono su scenari e spezzati di vita ferrarese, orchestrandosi tra le tinte delle sue facciate e le sfumature delle sue mille anime. Le case, gli angoli del quotidiano si aprono ai loro nuovi ospiti, invitandoli ad interrogarsi sui punti di vista inediti e panorami cari alla memoria. Sulla Soglia vi invita a oltrepassarla, a entrare dentro Ferrara, a perdervi e ritrovare la città che avete visto, con desiderio di guardarla nel profondo.

Completa il percorso Siface, una video-installazione di Andrea Forlani. Siface fu lo pseudonimo del noto il cantante d’opera evirato Giovanni Francesco Grossi, nato nel 1653, acclamato per le sue emozionanti performance musicali, ma tristemente famoso anche per la tragedia della sua vita amorosa. Nel corso della sua carriera si guadagnò la stima e l’ammirazione del mondo musicale: fu tra i cantanti prediletti dalla regina Cristina di Svezia, che a Roma lo volle più volte ospite della sua corte, ma la fama del suo talento superò i confini italiani giungendo sino in Inghilterra.Il 29 maggio 1697, mentre si recava a Bologna per le prove di un’opera, fu assassinato poco fuori Ferrara.

I mandanti erano i fratelli di una vedova, appartenente alla famiglia Marsili Duglioli, rinchiusa in un convento, con la quale intratteneva una relazione amorosa. Giovanni Francesco Grossi fu sepolto nella chiesa di S. Paolo a Ferrara.

Sulla Soglia.
31 ottobre – 8 dicembre 2019

Lunedì | Mercoledì | Venerdì _ dalle h 9 alle 14
Martedì | Giovedì | Sabato e Festivi _ dalle h 9 alle 18

Opening 31.10 h 17.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento