Futuro

RIAPERTURE torna per riaprire ancora una volta con la fotografia i luoghi chiusi di Ferrara. Un festival polveroso, in evoluzione, che porta le immagini in spazi della città abbandonati, chiusi da tempo, in fase di restauro: trasformati o in trasformazione.

In due weekend RIAPERTURE riempie Ferrara di storie: nuovi mondi dentro mondi sospesi, per farli ripartire proprio grazie alla fotografia.

29-30-31 marzo e 5-6-7 aprile 2019

La terza edizione vi aspetta dal 29 al 31 marzo e dal 5 al 7 aprile 2019: in programma mostre, workshop, letture portfolio, incontri e tanto altro. Ferrara aprirà alla fotografia luoghi nascosti, dimenticati, segreti. Per finire dietro casa, in giro per il mondo, per perdersi dentro e fuori di sé.

Il tema della terza edizione è ‘Futuro’. Il futuro che germoglia nelle indagini sociali, il potenziale sommerso che la fotografia fa emergere, superando il suo limite, congelare l’istante, per diventare liquida,  in divenire, elettrica. Nuovi sviluppi, promesse da cogliere, indagini per far accadere quello che ancora non è compiuto.

Così come il festival riapre spazi chiusi per mostrare come potrebbero essere, le storie di RIAPERTURE 2019 saranno rivelazioni, anticipazioni, istantanee in movimento, strade già fotografate ma ancora tutte da percorrere.

Concorso fotografico 2019

Ogni anno siete sempre di più: il concorso fotografico di Riaperture diventa sempre più grande, consistente, pieno di valide proposte. Torna anche nel 2019 la call per il festival, che mette in palio la possibilità di esporre i propri lavori. Il futuro è di chi lo fotografa: e di chi partecipa al concorso, entro il 2 febbraio 2019.

Il tema della terza edizione del concorso è ‘Futuro’. È possibile svelare con la fotografia gli sviluppi della nostra società? Riaperture vuole superare il limite temporale delle immagini, che congelano l’istante mostrato, per anticipare dove andremo a finire: non cerchiamo profezie, ma storie, lampi, progetti che sappiano mostrarci germogli di situazioni già in atto, e che presto o tardi si compieranno. Dalle indagini sociali alle storie più intime, sei in grado di rappresentare il futuro con le immagini?
 
Così come Riaperture vuole dare un futuro a spazi bloccati in un presente in cui sono chiusi, anche la terza edizione del concorso fotografico vuole ridare una prospettiva ampia a una parola che oggi temiamo o che viene usata contro di noi, ‘futuro’: circostanze accennate, storie con un finale ancora da scrivere, promesse nelle vite altrui, evoluzioni in atto nella società, nell’ambiente o in noi stessi, il futuro è di chi lo fotografa: perché sa trasmetterci una consapevolezza dei cambiamenti che stanno avvenendo, nel bene e nel male, perché sa trasmetterci nuova linfa con vite ancora da scrivere, perché accende la luce per mostrarci che cosa accadrà, a partire da adesso.
 
La giuria composta sarà presieduta da Francesco Zizola (World Press Photo). In palio anche buoni spesa per materiale fotografico. Tutte le informazioni e il modulo per iscriversi, qui: riaperture.com/concorso

Workshop con Francesco Cito

La punta dell’iceberg della fotografia è la foto stessa: in superficie si vede lo scatto, ma è sotto l’acqua, in profondità, che l’immagine prende forma, si costruisce, fino ad arrivare all’idea che l’ha concepita. ‘Un’idea dietro la foto’ è il Workshop di Francesco Cito (World Press Photo) per Riaperture Photofestival Ferrara 2019: prenderemo la fotografia e la porteremo finalmente in superficie. Via la tecnica, via la casualità, torniamo a bagnarci della fatica, dello stupore e di tutti i pensieri che ci stanno dietro. È così che nasce un reportage.

Iscrizioni aperte: e fino al 28 febbraio 2019 prezzo specialissimo, qui.

,

Cerchi nell'acqua

Riaperture prima di essere un'associazione / un'idea / una velleità (è possibile barrare una sola casella) è un gruppo di persone che per caso / per scelta / per bisogno (è possibile barrare più caselle) finiscono sempre prima o poi per…

RIAPERTURE Associazione Promozione Sociale – via Ortigara 13, 44121 Ferrara – c.f. 93091260385