Risentire delle voci in luoghi che se ne stanno troppo tempo chiusi, e non importa se non sempre si parla di fotografia, importa che ci sono delle persone, dentro degli spazi riaperti, che sono lì ciascuno per un motivo diverso, tenute insieme da immagini che vengono da ogni parte del mondo. Per tagliare corto, alcuni lo chiamano ‘festival di fotografia’, per gli amici ‘Riaperture’, ma alla fine è qualcosa di molto più insondabile: sono sei giorni di storie, di persone, di chimica. Formule a volte bilanciate, altre meno, ma sempre c’è l’impegno, l’energia e il sorriso dei nostri volontari, la dedizione e la passione dell’associazione RIaperture. E il sostegno e il supporto di chi ci ha creduto. Polveroso, ardito, imperfetto, surreale, crudo, nudo, vero, Riaperture 2018 è quello che potrebbe diventare Ferrara riaperta, è quello che siamo diventati grazie alla fotografia, alle storie di autori nazionali e internazionali che ci hanno scoperchiato la testa, morso lo stomaco, fatto perplimere, sorridere, intercedere verso continue domande. Grazie a chi è venuto a trovarci, a chi ha dato una mano anche solo per piantare un chiodo, a chi ha deciso, anche solo per sei giorni, di restare.
Torneremo a raccontare storie.

Grazie a tutti i volontari, prima e alla fine di tutto.
Grazie a Letizia Battaglia, Francesco Zizola, Oleg Oprisco, Antonio M. Xoubanova, Arimasa Fukukawa, Stuart Paton, Roberto Boccaccino, Camilla de Maffei, Marco Sconocchia, Nicolas Bruno, Arianna M. Sanesi, Alessandro Ruzzier, Agenzia Luce (Mauro Zerial, Valentina Gariuolo, Eugenio Zerial e Uno), Lele Marcojanni, Glauco Salvo, Silvia Meneghini, Alice Pandolfi, Patrizia Santangeli, Pamela Piscicelli, Sara Munari, Tommaso Parrillo, Sarah Carlet, Niccolò Fano, Sandro Bini, Laura De Marco, Nicolò Piuzzi, Tornanti.cc (Eloise Mavian e Francesco Rachello), Spazi Indecisi, Synap(see), Camerae Magazine (Francesca Ióvene e Jessica Soffiati), CTRL magazine,
Grazie a D.O.O.R e a Massimo Mastrorillo.

E grazie a:
Comune di Ferrara, Consorzio Factory Grisù, Arcivescovado di Ferrara, Kofler, Foto Pandini, Emilbanca, Bargellesi & Tartaglia, Fermac, Copy Art, Hotel De Prati, Schiaccia, Global Ambiente – Sebach, IBS+Libraccio, Arci Ferrara, Ferrara Off, Malipensa, The Submarine.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento