Non era per niente facile: interpretare un tema proposto volutamente in modo tutt’altro che netto, ma anzi, quasi bipolare. Reale, come la realtà da inquadrare così com’è, senza aggiungere nulla. Reale, come la realtà da noi costruita, e allora non ci sono mica limiti, ai mondi che possiamo creare. E infatti, è stato Napoleone Bonaparte a vincere la seconda edizione del concorso fotografico di Riaperture, nella categoria Foto Singola: ‘Waterloo’, lo scatto di Pier Luigi Fagioli, propone un (in)verosimile Napoleone nel cortile di casa.

Nella categoria ‘Progetto’ invece, a vincere è stato Mirko Lamonaca con ‘Catàbasis’, una «raccolta delle diverse, molteplici e a volte contrastanti visioni di cosa sia stato e sia tutt’oggi il concetto dell’Oltre, del mondo subito dopo la vita. Fermandosi, con alcune eccezioni, al di qua dell’incontro possibile, sperato o negato con una divinità». Rendere reale l’Oltre, per natura impossibile da fotografare, grazie a scenari riprodotti in set costruiti in studio.

I selezionati dell’edizione 2018 del nostro concorso:
Foto singola: 1. Pier Luigi Fagioli – ‘Waterloo’, 2. Chiara Bruni – ‘Mannequins’, 3. Rori Palazzo – ‘Il satiro’
Progetto fotografico: 1. Mirko Lamonaca – ‘Catàbasis’, 2. Camilla Biella – ’14 settembre’, 3. Valentina De Rosa – ‘Villa Monteturli’

Foto di Maria Chiara Bonora, Pietro Marino e Giacomo Brini