Le nuove date del festival

Comunichiamo che il Riaperture PhotoFestival Ferrara 2020 cambia data e vedrà la luce il 25-26-27 settembre e 2-3-4 ottobre 2020 e non il 27/28/29 Marzo e 03/04/05 Aprile 2020, come inizialmente previsto. L’emergenza legata alla diffusione del Coronavirus e conseguenti provvedimenti legati agli spettacoli pubblici, manifestazioni culturali e mostre, ci costringe a questa dolorosa scelta, per noi che abbiamo lavorato da quasi un anno sulle vecchie date.
Il festival che abbiamo costruito non cambierà e vedrà solo uno spostamento di date, perfettamente in linea con il tema “Errante”, per un evento che erra attraverso il calendario, oltre che per mostre fotografiche e per luoghi riaperti della città di Ferrara.
Ci saranno sempre 18 mostre travolgenti, che trattano il tema in modo ampio e sfaccettato, ci saranno sempre 7 luoghi da scoprire, riscoprire ed amare.
Ci saranno conferenze, talk, caffè con gli autori, visite guidate, proiezioni, spettacoli, musica e la voglia di stare insieme, di incontrarsi e conoscersi, di guardare nuovamente mostre e luoghi dopo le limitazioni, necessarie, che stiamo vivendo.
Vi aspettiamo tutti per una nuova rinascita, non più all’inizio della primavera ma alla fine, con la consapevolezza che, oggi più che mai, partecipare agli eventi culturali sia un modo per tornare fuori, emergere dalle difficoltà e sostenere un settore importantissimo della nostra società capace di mostrarci progetti entusiasmanti e di rendere vive le città e i luoghi.
I biglietti già acquistati restano validi per le nuove date.

Riaperture Photofestival Ferrara 2020

RIAPERTURE torna per riaprire ancora una volta con la fotografia i luoghi chiusi di Ferrara. Un festival polveroso, in evoluzione, che porta le immagini in spazi della città abbandonati, chiusi da tempo, in fase di restauro: trasformati o in trasformazione.

In due weekend RIAPERTURE riempie Ferrara di storie: nuovi mondi dentro mondi sospesi, per farli ripartire proprio grazie alla fotografia.

La quarta edizione vi aspetta dal 25 al 27 settembre e dal 2 al 4 ottobre 2020: in programma mostre, workshop, letture portfolio, incontri e tanto altro. Ferrara aprirà alla fotografia luoghi nascosti, dimenticati, segreti. Per finire dietro casa, in giro per il mondo, per perdersi dentro e fuori di sé.

Il tema della quarta edizione è ‘Errante’. Errante è colui che migra, verso una stella polare, presagio del  miglioramento delle condizioni di vita; errante è un pezzo di plastica abbandonato in mare, gemello di altrettanti scarti vagabondi dell’oceano, uniti quasi come fossero continenti; errante è un adolescente che studia e cresce tra sogni e realtà; errante è una ragazza che diventa donna, poi madre, moglie e nonna; errante è colui che precipita nelle dipendenze e per poi redimersi, uscirne; errante è una città che muta continuamente facendosi organismo in evoluzione; erranti sono i percorsi bui attraversati nei vortici della malattia. Errare è andare verso, ma anche sbagliare in questo percorrere verso, è un errore che ti fa cambiare strada o strategia, ma difficilmente approdo finale nella complessità della convinzione.

Partner

La fotografia riapre gli spazi chiusi di Ferrara

Dicono che a Ferrara non ci sia mai niente da fare. Poi vai a vedere meglio, a grattare via la patina del luogo comune sulle città di provincia, e ci trovi scrigni di cultura ed esperienze come i Ferrara Buskers Festival, Internazionale a Ferrara…

A marzo c'è sempre vento

A marzo c'è sempre vento, alla sera c'è una luce che fa bene al panorama, accadono in giro molte cose, che tu lo voglia pure o no. C'è questa canzone nuova degli Ex-Otago che parla di marzo e dell'amore che porta cose nuove nelle nostre…