Futuro

RIAPERTURE torna per riaprire ancora una volta con la fotografia i luoghi chiusi di Ferrara. Un festival polveroso, in evoluzione, che porta le immagini in spazi della città abbandonati, chiusi da tempo, in fase di restauro: trasformati o in trasformazione.

In due weekend RIAPERTURE riempie Ferrara di storie: nuovi mondi dentro mondi sospesi, per farli ripartire proprio grazie alla fotografia.

29-30-31 marzo e 5-6-7 aprile 2019

La terza edizione vi aspetta dal 29 al 31 marzo e dal 5 al 7 aprile 2019: in programma mostre, workshop, letture portfolio, incontri e tanto altro. Ferrara aprirà alla fotografia luoghi nascosti, dimenticati, segreti. Per finire dietro casa, in giro per il mondo, per perdersi dentro e fuori di sé.

Il tema della terza edizione è ‘Futuro’. Il futuro che germoglia nelle indagini sociali, il potenziale sommerso che la fotografia fa emergere, superando il suo limite, congelare l’istante, per diventare liquida,  in divenire, elettrica. Nuovi sviluppi, promesse da cogliere, indagini per far accadere quello che ancora non è compiuto.

Così come il festival riapre spazi chiusi per mostrare come potrebbero essere, le storie di RIAPERTURE 2019 saranno rivelazioni, anticipazioni, istantanee in movimento, strade già fotografate ma ancora tutte da percorrere.

,

Tu, la tua macchina fotografica e i luoghi comuni

Quindi, spiegami bene: un altro concorso fotografico a Ferrara? Ma quanti ce ne sono? E non c'è già FramE? Beh, quello dura 12 mesi ed è "su" Ferrara. Quello di Riaperture scade a San Valentino (è una coincidenza, non un presagio) e riguarda…

E di tutto, che ti resti impresso almeno questo, almeno la fotografia

Le mostre negli spazi chiusi di Ferrara, le visite guidate con gli autori, letture portfolio e workshop, talk con i fotografi e laboratori dagli 0 ai 99 anni, il concorso fotografico, il crowdfunding, e ancora contaminazioni: dal 17 al 19 marzo…

Apri la gabbia dei luoghi comuni

Portiamo la fotografia dentro spazi chiusi, per vedere cosa succede a riaprirli, anche solo per tre giorni di festival. E per la nostra prima edizione, il tema che abbiamo scelto vuol dire tutto e vuol dire niente: sono i "luoghi comuni". Giudizi,…